Inserite le vostre credenziali per accedere all'area riservata del nostro sito

CHIUDI

Attività del progetto Stella Polare

Le attività del Progetto Stella Polare Si svolgeranno all’interno delle strutture di Vita e Lavoro (Ceod e appartamento, nelle fasce orarie in cui non sono attivi i sevizi abituali), nel contesto scolastico del minore e nel territorio. Oltre ai locali, Vita e Lavoro metterà a disposizione i materiali utili allo svolgersi delle attività.

Il Progetto suddivide le attività in cinque aree di intervento: Scuola, Attività occupazionali, Attività espressive, Attività di autonomia domestica, Attività relazionali e socialità.

Ciascuna area di intervento si avvarrà di specifici laboratori che saranno descritti di seguito.

Gli attori Coinvolti nella attività del Progetto Stella Polare saranno principalmente l’educatore responsabile del Progetto affiancato da un operatore socio sanitario, che saranno sempre presenti  durante le attività. Per l’attività Scuola ci si avvarrà della collaborazione degli insegnanti.

Per ciascuna attività è previsto il coinvolgimento del territorio (associazioni, gruppi di volontariato, parrocchie, cittadini, studenti, ecc.) in maniera contestuale all’attività stessa.

Le attività del Progetto Stella Polare Si svolgeranno all’interno delle strutture di Vita e Lavoro (Ceod e appartamento, nelle fasce orarie in cui non sono attivi i sevizi abituali), nel contesto scolastico del minore e nel territorio. Oltre ai locali, Vita e Lavoro metterà a disposizione i materiali utili allo svolgersi delle attività.

Il Progetto suddivide le attività in cinque aree di intervento: Scuola, Attività occupazionali, Attività espressive, Attività di autonomia domestica, Attività relazionali e socialità.

Ciascuna area di intervento si avvarrà di specifici laboratori che saranno descritti di seguito.

Gli attori Coinvolti nella attività del Progetto Stella Polare saranno principalmente l’educatore responsabile del Progetto affiancato da un operatore socio sanitario, che saranno sempre presenti  durante le attività. Per l’attività Scuola ci si avvarrà della collaborazione degli insegnanti.

Per ciascuna attività è previsto il coinvolgimento del territorio (associazioni, gruppi di volontariato, parrocchie, cittadini, studenti, ecc.) in maniera contestuale all’attività stessa.

Scuola

Caratteristiche generali: l’attività Scuola intende supportare il percorso  scolastico del minore. Le modalità di collaborazione con il contesto scolastico esposte di seguito potranno essere riviste e adattate sulla base delle esigenze di ciascun Istituto.

L’attività si compone di tre processi intrecciati tra loro:

Colloqui con gli insegnanti: tre incontri con un insegnate scolastico di riferimento all’interno della durata del Percorso.

Gli incontri serviranno a condividere le informazioni relative alla patologia del minore, agli aspetti funzionali, al carattere, agli interessi, alle capacità, alle difficoltà. Queste informazioni saranno indispensabili nella formulazione del Progetto Educativo Individuale. Con l’insegnante si approfondiranno in particolare gli aspetti legati alle problematiche scolastiche, siano esse legate a difficoltà di apprendimento, di relazione con i compagni o con il contesto scolastico e si cercherà di improntare le attività da fare durante il Laoratorio Scuola sulla base di tali dinamiche. Gli incontri saranno inoltre un importante strumento di monitoraggio sull’andamento delle attività e delle strategie educative proposte

Monitoraggio diretto: l’educatore Responsabile del Progetto sarà presente in classe al fine di assistere direttamente alle dinamiche critiche del minore in quel contesto e calibrare al meglio l’intervento educativo durante il Laboratorio Scuola. Per questo tipo di intervento il Progetto mette a disposizione 5 ore a partecipante da distribuire durante il Percorso sulla base delle esigenze del singolo e della disponibilità dell’Istituto coinvolto.

Le ore disponibili (complessivamente 50 per Percorso) potranno inoltre essere concentrate su specifici casi che si ritiene abbiano maggiori necessità nell’ambio scolastico

Laboratorio Scuola: costruzione di un laboratorio in cui simulare le situazioni di difficoltà (pratiche, relazionali, cognitive, ecc.) e lavorare insieme al ragazzo per affrontarle nel migliore dei modi. Tale laboratorio intende avvalersi di studenti normodotati volontari

Attività Occupazionali

Le attività occupazionali intendono creare un ambiente protetto in cui sviluppare l'apprendimento di competenze occupazionali, incentivandone l'applicazione. Si prefiggono inoltre di favorire la comprensione di alcuni aspetti fondamentali del vivere lavorativo: impegno, affidabilità, attenzione, rispetto delle regole e delle prassi, collaborazione, capacità di stare in gruppo, gestione dello stress. Promuovere la formazione di un gruppo coeso, favorire rapporti di aiuto e sostegno reciproco tra compagni e promuovere l'integrazione sociale attraverso la vendita dei prodotti realizzati. Durante le attività occupazionali si valorizzeranno le caratteristiche di ciascuno, cercando di veicolare le regole del contesto e di accogliere le necessità che emergono.

Laboratorio di oggettistica da regalo

Il laboratorio si caratterizza per la produzione di oggettistica da regalo attraverso l’utilizzo di materiali vari (legno, stoffe, carta, ecc.) e la sperimentazione di tecniche artistiche diverse (decoupage, stancil, ecc.). Il gruppo sarà impegnato nelle fasi di acquisto materiali, carteggio, stesura del gesso, scelta di colori e immagini, pittura a tampone e a pennello, composizione e incollaggio delle immagini, verniciatura. L’attività richiede e sviluppa abilità fino-motorie, di coordinazione oculo-manuale , di concentrazione, memoria e ordine.

Laboratorio di orticoltura (nei mesi da marzo a settembre)

Il laboratorio prevede la gestione di un orto attraverso le fasi di semina, trapianto, coltivazione, raccolta e vendita di ortaggi. Il lavoro svolto andrà ad integrare quello degli operatori del Ceod. Le caratteristiche del laboratorio sono legate al movimento fisico e al contatto con la natura, non sono richieste abilità fino-motorie. Nella messa in atto delle fasi ci si concentrerà sul realizzare il lavoro di gruppo e mantenere le modalità di collaborazione più efficaci.

Laboratorio di Cartonaggio

Il laboratorio si contraddistingue per la produzione di biglietti augurali (Natale, Pasqua, Compleanni), e biglietti di invito da abbinare alle bomboniere (Matrimoni, Battesimi, Comunioni, Cresime).

Si utilizzeranno tecniche e strumenti artigianali (stencil, timbri, ecc.) insieme ad attrezzature informatiche (computer, stampante e scanner).

Il laboratorio richiede e sviluppa fantasia, creatività, capacità fino motorie, attenzione.

Laboratorio di assemblaggio

Il laboratorio prevede l'assemblaggio di semplici articoli meccanici o plastici e sviluppa impegno, attenzione, costanza, responsabilità, capacità di mantenere ordine nel posto di lavoro, collaborazione.

Laboratorio di confezionamento

Il laboratorio si occupa del confezionamento di bomboniere e della creazione di oggetti con perline. L’attività di confezionamento coinvolge l’utenza nelle fasi di acquisto materiali, misurazione e taglio nastri, preparazione dei sacchetti con i confetti, assemblaggio scatole, confezionamento delle bomboniere. Richiede abilità fino motorie, allena alla concentrazione, stimola la creatività.

Attività espressive

Le attività espressive intendono promuovere le performance comunicative, verbali e non verbali, e prendersi cura dello stato emozionale del minore. Queste attività facilitano inoltre la collaborazione e la coordinazione in attività di gruppo oltre alla condivisione di benessere piacevole e positivo.

Colori e Forme

Il laboratorio Colori e Forme offre una serie di esperienze sugli elementi di base del linguaggio visivo (segno, forma, colore, superficie) indirizzate ad affinare la capacità di osservazione e discriminazione, per leggere la realtà e per costruire messaggi visivi e tattili personali o collettivi, per guidare e comunicare la propria esperienza del mondo e creare uno spazio per la gioia del condividere, del fare insieme.

In ogni incontro verrà presentata un’attività di ricerca su un tema del vissuto quotidiano (casa, scuola, famiglia, amici, ecc.) con l’uso di strumenti, materiali e tecniche particolari (timbri, inchiostri, collage, pittura, ecc.), alla presentazione seguirà poi la sperimentazione e la produzione individuale (per esempio grafica, una pittura, ma anche un libro originale in cui il medium
comunicativo non è verbale, ma visivo o tattile).

Alle proposte individuali si alterneranno piccoli progetti collettivi, cui tutti parteciparanno secondo le proprie abilità, avendone chiari i risultati ottenibili e le modalità esecutive, così da favorire lo scambio d’idee e la cooperazione nel gruppo.

Gruppi di ascolto

L’attività prevede un incontro settimanale (il venerdì) in cui il gruppo si darà un momento apposito per una rielaborazione della settimana, in merito a tutto ciò che ha riguardato la vita relazionale e la vita operativa. Tra le tematiche proposte vi saranno ad esempio le relazioni interperonali (ciò che aiuta a stare bene, come gestire i conflitti, ecc.), il rafforzamento del senso di responsabilità (impegno, qualità della collaborazione, ecc.) oltre a momenti più personali in cui il singolo potrà condividere col gruppo le proprie problematiche, siano esse affettive, familiari, scolastiche, ecc.

Le abilità che verranno sviluppate riguardano il focalizzarsi su stimoli specifici, il formulare e trattare idee, concetti finalizzati a uno scopo, l’interagire con le persone.

Psicomotricità

L’educazione Psicomotoria si contraddistingue dall’attività motoria, poiché si colloca in una prospettiva espressiva e non tecnico addestrativa, basandosi sul rapporto inscindibile fra corpo e mente, e le altre sfere della personalità: emozionale, affettiva, cognitiva e sociale.

L'attività vuole utilizzare il gioco per sviluppare obiettivi a carattere e ludico-espressivo. Il gioco permette alla persona di esprimersi, di liberare il gesto, di usare spazi e tempi personali, di usare oggetti adeguati a trovare un simbolismo per esplicitare il proprio immaginario.

Gli obiettivi della Psicomotricità sono quelli di promuovere uno stato di benessere psico-fisico e sviluppare la globalità della persona integrando attraverso la corporeità la sfera emozionale ed i valori educativi.

Intende inoltre stimolare la curiosità e la capacità di sperimentare, favorire l’incontro con l’altro attraverso modalità espressive- creative, facilitare lo sviluppo delle capacità relazionali.

Per questa attività è prevista la presenza di un operatore psicomotricista, già attivo in Vita e Lavoro e con esperienza nell’ambito dei minori.

Attività relazionali e di socialità

Caratteristiche generali: le attività relazionali e di socialità propongono uscite nel territorio al fine di favorire l’integrazione e la socializzazione, sviluppando conoscenze e autonomia. Tali attività verranno svolte in maniera sostitutiva rispetto alle attività previste per il giorno delle uscite. Queste attività, in accordo con i partecipanti, potranno essere programmate anche per la domenica.

Uscite a gruppi

All’interno di ciascun Percorso sono previste due uscite nel territorio la cui destinazione sarà concordata con i partecipanti (pizzeria, parchi, cinema, ecc.) con la finalità di stare insieme, divertirsi, acquisire abilità per la gestione del tempo libero.

Sono inoltre previste uscite nel territorio all’interno delle attività occupazionali (acquisto materiali) e di sviluppo delle autonomie domestiche (fare la spesa).

Mercatini

Vi sarà la possibilità di organizzare e partecipare ad un mercatino nel territorio al fine di esporre e vendere i prodotti realizzati durante i laboratori occupazionali. Tale attività vuole favorire l’integrazione sociale e dare un ritorno concreto del lavoro fatto nei laboratori occupazionali.

Attività di autonomia domestica

Caratteristiche generali: l’attività intende guidare all'acquisizione di competenze relative alla routine domestica che potranno essere generalizzate anche in famiglia, educare ad uno stile ordinato di convivenza comune, alla pulizia e cura dell'ambiente. Si svolgerà al sabato, dalle10.00 alle 14.00, presso l’appartamento gestito da Vita e Lavoro. Per i partecipanti al pasto potrà essere chiesto un piccolo contributo economico alle famiglie.

Facciamo la spesa!

L’attività prevede un’uscita del gruppo al supermercato per acquistare i prodotti che serviranno per la realizzazione del pranzo. Si stimoleranno i ragazzi alla scelta dei prodotti e all’utilizzo corretto del denaro.

Igiene Personale

L’attività promuove l'autonomia nell'igiene personale, l'attenzione alla cura del sé e alla valorizzazione della propria immagine. Si concentrerà in particolare sulla pulizia delle mani (prima dell’attività di cucina e del pranzo, al termine dell'attività e dopo l'uso dei servizi igienici) e sull’igiene dentale al termine del pranzo.

Laboratorio cucina

L’attività prevede il coinvolgimento di tutto il gruppo nella preparazione del pranzo, con l’obiettivo di mantenere e sviluppare abilità spendibili anche nel contesto familiare, acquisire informazioni sulle caratteristiche degli ingredienti utilizzati e di far propri i principi di una sana alimentazione.

Pranzo

L'attività del pranzo sarà strutturata per favorire il più possibile la socializzazione e far sì che sia un momento di piacevole distensione e benessere, oltre a promuovere una corretta educazione alimentare. In questo contesto si vuole promuovere la possibilità per i partecipanti di invitare degli amici o compagni di classe, al fine di costruire un momento di convivialità allargato anche a chi non partecipa al Percorso.

Pulizie

L’attività consiste nella preparazione e spreparazione delle tavole per il pranzo, pulizia di tavoli e sedie, risciacquo piatti, stoviglie, pentole e lavaggio in lavastoviglie, asciugatura stoviglie, riordino degli ambienti. Gli obiettivi sono quelli di guidare i minori all'acquisizione di competenze relative alla routine di pulizia che possono essere generalizzate anche in ambito domestico, educare ad uno stile ordinato di convivenza comune, alla pulizia e cura dell'ambiente.