Inserite le vostre credenziali per accedere all'area riservata del nostro sito

CHIUDI

Centri Diurni per persone con Disabilità (C.D.D.)

Il Centro Diurno per Persone con Disabilità “è un servizio territoriale a carattere diurno, rivolto a persone con disabilità con diversi profili di autosufficienza, che fornisce interventi a carattere educativo, ri-abilitativo ed assistenziale. La finalità del Centro diurno è ri-abilitativa, educativa, di socializzazione e di aumento e/o mantenimento delle abilità residue, ed è rivolto a persone con disabilità in età post-scolare” (DGR 84/2007).

Obiettivi specifici dei Centri Diurni in Vita e Lavoro:

  • costruire percorsi individualizzati per la persona con disabilità (da qui in poi solo “persona”);
  • favorire i legami e le reti nel contesto sociale di appartenenza;
  • sostenere la famiglia nei passaggi vitali della stessa;
  • promuovere processi di inclusione della persona nella propria Comunità;
  • favorire, nel Territorio, la diffusione di una cultura dell’accoglienza;
  • migliorare il livello di benessere delle proprie Comunità;
  • rappresentare una risorsa per il Territorio;

Quale allegato ad una propria deliberazione n. 1004 del 09.09.2016, l’ULSS 8 di Asolo ha emanato le Linee guida del percorso “Dimissioni protette CDD vs. Lavoro, con riferimento a tutti i CDD. Il percorso Dimissioni protette è rivolto a persone con disabilità in età adulta inserite nei CDD del territorio dell'Azienda ULSS n. 8, che presentino sufficienti requisiti di autonomia personale e competenze sociali e/o professionali, compatibili con le esigenze organizzative e produttive del mondo del lavoro.

 Queste le finalità di tali Linee guida:

a)    favorire l’inserimento in percorsi di tirocinio in ambiente lavorativo di persone con disabilità inserite in Centri diurni;

b)    perseguire ulteriori livelli di integrazione sociale e lavorativa delle persone con disabilità già inserite in Centri diurni;

c)    consentire l’inserimento nei centri diurni delle persone disabili in lista d’attesa, per le quali non sia al momento adatto un percorso di tirocinio lavorativo.

L’eventuale inserimento lavorativo definitivo porta alla chiusura del progetto di tirocinio e la persona viene presa in carico dall’UOSDD (Unità Operativa Semplice Dipartimentale Disabilità – ULSS 8 di Asolo).

Destinatari del Servizio: gli utenti

Attualmente, nei Centri Diurni di VITA E LAVORO sono inserite, come recita la normativa regionale, “persone con disabilità in età post-scolare, con diversi profili di autosufficienza”.

Equipe

L’équipe di ogni Centro Diurno è costituita dal Coordinatore, dagli Educatori Professionali e dagli Operatori Socio Sanitari nel rispetto della normativa vigente.

L’équipe si riunisce, di norma, una volta alla settimana (al venerdì pomeriggio) ed affronta tematiche di tipo tecnico-organizzativo, educativo, di programmazione e di valutazione/verifica degli interventi svolti. Ogni riunione dell’équipe viene verbalizzata.

Le attività

Gli Utenti dei Centri Diurni vengono coinvolti in una molteplicità di attività che fanno riferimento all’Allegato A alla DGR 740/2015, di seguito richiamate.

1a) Attività nell’area delle autonomie personali volte a:

  • favorire e garantire aspetti legati alla cura della persona;
  • favorire e garantire le attività cognitive;
  • favorire e garantire la relazione, attraverso la cura di obiettivi legati alla comunicazione verbale e non, e all’acquisizione di regole che permettano un proficuo inserimento nel contesto sociale;
  • favorire e garantire nell’ambito dell’affettività l’espressione delle emozioni e dei sentimenti e accompagnare lo sviluppo consapevole dell’identità personale e di genere.

1b) Attività nell’area delle autonomie sociali volte a:

  • favorire la conoscenza del territorio;
  • favorire la fruizione dei servizi territoriali;
  • promuovere la partecipazione attiva e la collaborazione con le associazioni del territorio (progetti con le scuole, tirocini, eventi di promozione culturale e ricreative rivolte al territorio).

2)  Attività socio ricreative espressive ordinarie, a scelta almeno tre all’anno tra:

pittura, animazione musicale, animazione teatrale, danza, attività ludico motoria, attività di cucina, canto, relazioni con animali di compagnia, utilizzo di strumenti di comunicazione, o altra attività socio ricreativa espressiva ordinaria condivisa nella programmazione del centro diurno.

3)  Attività occupazionali e di laboratorio finalizzate a prodotto finito:

I nostri Laboratori occupazionali.

Per “laboratorio” intendiamo un luogo interno od esterno che permette l’attività occupazionale (nei CEOD) o lavorativa (nel CLG). I Laboratori attualmente attivi sono evidenziati negli “specchietti” relativi ai cinque Centri Diurni (da pag. 13 a pag. 17).

L’attività di laboratorio si sviluppa attraverso sequenze operative ben definite e riconoscibili tendenti a valorizzare la dimensione della concretezza: tale organizzazione permette una graduale acquisizione di competenze ed abilità fini-motorie, percettive, cognitive ed estetiche ed offre costantemente stimoli per affrontare nuovi apprendimenti e sperimentare nuove e diverse strategie di problem-solving.

In questo contesto, diventa importante che il setting di apprendimento perda quelle caratteristiche infantilizzanti che connotano spesso gli spazi di vita delle persone con disabilità: il laboratorio diviene, così, un campo privilegiato in cui si attua il processo di “costruzione del sé” e la persona acquista la propria “identità”.

4)   Percorsi educativo occupazionali esterni in collaborazione con l’ULSS 8, se previsti dai progetti personalizzati (ad esempio tirocini di integrazione lavorativa ex art. 11 L. 68/1999, tirocini di inserimento lavorativo e tirocini di integrazione sociale in contesto lavorativo ex DGR 1324/2013 e DGR 3787/2002. Tali tirocini sono normati anche da Linee Guida indicate dall’ULSS 8 in accordo con i gestori dei Centri diurni).

5)  Attività infermieristiche e riabilitative integrative (se previste dal progetto personalizzato e a carico dell’ULSS).

6)  Attività aggiuntive (senza oneri aggiuntivi a carico del Fondo Sanitario Regionale – Fondo Regionale per la Non Autosufficienza):

attività socio-ricreative espressive aggiuntive (gite, soggiorni, piscina, pet therapy), e tutto ciò che non è incluso nel progetto abilitativo individualizzato o nelle attività socio-ricreative ordinarie concordate con il committente.

 

Come si svolge la giornata tipo? Clicca qui

Chiusura dei Centri Diurni nell’arco dell’anno

Di norma, i periodi di chiusura dei Centri Diurni nell’arco dell’anno sono:

  •  periodo natalizio: due settimane circa;
  • periodo pasquale: giovedì e/o venerdì precedenti la festività di Pasqua;
  • mese di Agosto: due settimane circa.

 Incentivi alla frequenza

Per l’Utenza del CEOD, è previsto un Incentivo alla frequenza, con cadenza mensile.

I Servizi Integrativi

Trasporto

Per l’Utenza dei CEOD, il trasporto casa-Centro al mattino e Centro-casa al pomeriggio è garantito dalla Cooperativa (con un proprio servizio o attraverso ditte esterne specializzate).

Accompagnamento

A bordo degli automezzi che effettuano il trasporto degli Utenti del CEOD, la Cooperativa garantisce la presenza di un accompagnatore (attraverso personale interno).

Mensa e HACCP

Gli utenti consumano il pranzo nei Centri frequentati. Il servizio mensa viene fornito da ditte esterne, sotto stretta sorveglianza da parte di VITA E LAVORO. Nei Centri Diurni viene applicata la normativa nazionale relativa al rispetto di igiene e pulizia (HACCP).

Sicurezza

La sicurezza degli ambienti e delle attrezzature viene garantita dall’applicazione della normativa nazionale vigente (D.Lgs 81/2008 e successive integrazioni).

Altre Risorse Umane

Ogni Centro Diurno si avvale della consulenza/appoggio/punto di riferimento dell’ Unità Operativa Semplice Disanilità dell’ULSS n. 8 (U.O.S. Disabilità).

VITA E LAVORO dispone di un proprio consulente per quanto riguarda la Sicurezza Interna e la Privacy.

Formazione

Vita e Lavoro dispone di un Piano Formativo che illustra tutte le azioni previste per l’anno in corso. Al personale operante nei Centri Diurni sono garantite azioni formative, nel corso dell’anno, relative alle tematiche del Servizio.

Tutto il personale accede ad azioni formative legate alla Sicurezza Interna, all’Haccp, al Primo Soccorso, all’Antincendio ed alla Privacy, con cadenza regolata a norma di Legge.